Shakespeare, I Suppose!

MinimaTheatralia è lieta di invitarvi allo spettacolo “Shakespeare, I Suppose!”

Spettacolo vincitore del premio di Teatro sociale Enea Ellero 2014.
con il contributo della Cooperativa ABITARE e del Teatro della Cooperativa

Sabato 27 settembre – h 20.30 nei cortili di Niguarda di via Hermada 14

INGRESSO LIBERO

E se i personaggi di mastro William si materializzassero innanzi al pubblico delle periferie? Cosa diamine è il door to door? Ma soprattutto, che fine ha fatto Amleto? Con “Shakespeare, I suppose!” il teatro è a domicilio!

Pillole dalle opere del grande Bardo animeranno le stazioni di un percorso, in cui anche il pubblico, preso per mano dal più sgangherato caravanserraglio di personaggi shakespeariani, sarà protagonista con la sola forza della sua immaginazione. Musica dal vivo, sorprendenti effetti comici, improvvise impicchiate tragiche, installazioni interattive sono gli ingredienti di questo itinerario attraverso i luoghi segreti dei cortili di Niguarda e Bovisa. D’altra parte cos’era il teatro di Shakespeare se non magica coesistenza fra serio e faceto, basso e sublime?

Le scenografie e i costumi dello spettacolo sono stati creati raccogliendo cerniere lampo fra gli abitanti e i commercianti del quartiere. Il semplice gesto di donare una cerniera – che ha in sé il valore simbolico dell’unione – ha generato interesse e curiosità intorno al progetto, permettendoci di coinvolgere molte persone che, con passione e generosità, hanno contribuito alla sua realizzazione.

Alle serate parteciperanno diverse associazioni attive nell’ambito del teatro e del sociale. In quanto progetti affini che lavorano con il territorio, gli abbiamo chiesto di giocare con noi nel grande luna park shakespeariano portando le loro idee e i loro materiali, che saranno esposti la sera dello spettacolo in un banchetto interattivo/performativo fruibile dal pubblico. Il nostro lavoro è anche quello di creare una rete di relazioni, la cui magica sinergia possa sviluppare un Teatro di e per la Comunità.

MinimaTheatralia è un esperimento. Risponde all’esigenza di cercare forme innovative per un Teatro Popolare e Sociale. Dal 2010 nei cortili di Niguarda, un gruppo di artisti professionisti dello spettacolo e dell’arte conduce un laboratorio di teatro con un gruppo di cittadini-attori di diversa età e provenienza. Da questo incontro sono scaturiti interrogativi e riflessioni sorti da una condizione comune: abitare in città. Il laboratorio usa il teatro come potente strumento di incontro, nella convinzione che questo possa essere realmente rivoluzionario per le nostre vite e per le nostre solitudini.

Regia/drammaturgia/scene/costumi Marta Maria Marangoni
con la collaborazione alla regia e alla drammaturgia di Piero Lenardon della Filarmonica Clown
musiche, canzoni originali e musica in scena Fabio Wolf

aiuto regia Virgina Zini | con gli attorandi urbani del laboratorio ASCOLTO IL TUO CUORE CITTÀ: Bahaa Bakarr, Tiziana Baldini, Pasquale Pako Balzano, Leonella Basiglini, Paolo Bonanomi, Caterina Buttitta, Claudio Cagnani, Franco Ciocia, Fiorenzo Dall’Occo, Ester Intra, Claudia Maggio, Camillo Micera, Loredana Modica, Loredana Morli, Luigi Penatti, Sara Pochettino, Assunta Risoli
e con Piero Lenardon, Marta M. Marangoni, Fabio Wolf
organizzazione Valentina Sturiale, Francesca Di Girolamo | consulenza teorica Giulia Innocenti Malini (docente di Teatro Sociale presso Università Cattolica) | aiuto scenografia e attrezzeria Filippo Lorenzetti, Bahaa Bakarr, Carlo Marangoni, Pasquale Pako Balzano | assistenti ai costumi Tiziana Baldini, Loredana Modica, Giulia Revolo, Ester Intra, Dina Tarabini, Mariarosa Barzaghi, Teresina Pelz, Paola Fossati, Carla Marangoni, Mariuccia Bonvini | video Francesco Cannito, Giacomo Cracco | foto di scena Matteo Colombo, Veronica Zampol | si ringraziano gli abitanti della Cooperativa ABITARE e il Consiglio di Quartiere Ornato – Hermada, Bebo Storti, Renato Sarti e tutto lo staff Teatro della Cooperativa, Circolo Francesco Rigoldi, La Scighera, Davide Saporiti, i commercianti: Arti grafiche Baraggia, Artcenter, Morosini, General Zip, Lampo e con la partecipazione di Teatrino al Rovescio e Teatro degli Incontri.

Ingresso libero

Share Post :